Italian Version English Version
SCOPRIRE LA CONOSCENZA DI DIO CON UN LINGUAGGIO SEMPLICE
 





 

I VANGELI -  La via dell’amore
 

Attraverso i Vangeli  Dio, nostro Padre , ha inviato un messaggio  spirituale di salvezza che, nella conversione, chiama l’uomo a f are una scelta, quella di Cristo e del Vangelo, e a tradurla in concretezza di vita. L’adesione di fede diventa così il modello etico che trova in Gesù  la Via, la Verità e la Vita. Gesù stesso afferma che, per il raggiungimento di questi obiettivi, non basta la logica razionale o quella del bisogno materiale, ma è necessario dare ascolto al cuore  con umiltà  e obbedienza, intraprendendo, cioè, “la via dell’amore”.  Questa rappresenta non solo il modello autentico e concreto di vivere la fede in Gesù Cristo, ma anche una ‘chiave di lettura’ o un ‘modus vivendi’ in grado di mettere l’uomo nelle condizioni di affrontare con serenità e discernimento le avversità, i grandi e i piccoli problemi della vita, suggerendogli un percorso da seguire, libero da ogni prevaricante raziocinio, finalizzato al raggiungimento della pace interiore.

        La via dell’amore, pertanto, è in grado di indicare, la “terapia” per mezzo della quale l’uomo può realizzare la propria umanità, permettendogli di recuperare l’equilibrio interiore perduto a causa delle inevitabili inquietudini del quotidiano. Certamente i problemi potranno rimanere irrisolti, ma sicuramente cambierà il modo di vederli e di capirli, nella sicurezza che non saremo più soli ad affrontarli, in quanto Dio Padre, buono e misericordioso, attraverso la sua Parola ci potrà venire in aiuto in qualsiasi momento. Soltanto la fiducia in Dio può riequilibrare una situazione di difficoltà ridonandoci speranza e voglia di vivere.

        È attraverso la via dell’amore  che Dio  Padre  dà a ciascuno di noi anche la possibilità concreta di verificare l’autenticità della propria fede  in Cristo, perché ci chiede di amare tutti, anche quelli che non la pensano come noi, perfino i nemici, e di perdonare fino a “settanta volte sette”, cioè sempre e senza limiti. L’amore è l’arma con cui il credente vince l’egoismo e il male, ed è il principale mezzo di distinzione del cristiano nel mondo.

        Il perdono , verso chi ci ha procurato un’offesa,  o ci ha arrecato del male, non rappresenta un gesto di debolezza, ma va visto come un atto d’umiltà e va vissuto con atteggiamento di misericordia che deve scaturire dall’intimo della nostra coscienza, cioè dal cuore; difficilmente potrà essere frutto di un calcolo razionale. Gesù pone l’accento sul dovere del perdono reciproco, perché il rancore nei confronti del prossimo potrebbe diventare uno schermo capace di offuscare il dialogo con Dio. È questa la via che Gesù non solo ci ha insegnato, ma che per primo ha messo in pratica per se stesso e per noi.

         In un mondo post-moderno immerso nell’indifferenza e nell’arroganza, nella violenza e nella prevaricazione, in una società contemporanea tendenzialmente laicista, condizionata dai mass-media che inducono l’uomo del terzo millennio generalmente ad identificare il benessere nella soddisfazione dei bisogni materiali o della ricerca narcisistica del piacere, Gesù ci fa scoprire che la vera dimensione della vita e il vero senso dell’esistenza consistono nell’affidare liberamente se stesso all’altro per amore: un’affermazione difficile da comprendere nella sua pienezza a causa della mentalità egoistica insita nell’indole umana, sicuramente inaccessibile se puntiamo solo sulle forze della nostra ragione, ma raggiungibile se ci inseriremo nel percorso che conduce a Cristo.

 

 

“LA VIA DELL’AMORE”

 

E’ un principio a fondamento di ogni rapporto umano e di convivenza.

 

E’ una condizione essenziale e imprescindibile per chiunque oggi si dichiari seriamente impegnato nella costruzione della VERA PACE fra i popoli.

 

E’ una verità che racchiude in sé tutto il mistero della fede.

 

E’ il nucleo centrale del messaggio cristiano e il termine di confronto nel dialogo interreligioso.

 

E’ una sfida rivolta a chi, dopo aver percorso con insuccesso e insoddisfazione tutte le strade volte alla comprensione delle problematiche inerenti la propria esistenza, ora è chiamato a contemplare il mistero dell’Unica Persona che può dare una risposta ai suoi e ai grandi perché.

 
Articolo letto 2899 volte --- Stampa la pagina

Giudica il testo: Interessante facile nella lettura comprensibile non di facile lettura inadeguato privo di interesse