Italian Version English Version
SCOPRIRE LA CONOSCENZA DI DIO CON UN LINGUAGGIO SEMPLICE
 



II° PARTE

IL COMPIMENTO DELLA STORIA DELLA SALVEZZA


 
 
 
 
II.4.0 IL VANGELO DI GESU’
 
Con la morte in croce, la vicenda terrena di Gesù si poteva considerare chiusa definitivamente. Ma non è stato così!
Dopo tre giorni i suoi discepoli, di là d’ogni speranza e immaginazione, vivono l’incredibile avventura di rivederlo vivo. E’ a questo punto che sentono il bisogno di testimoniare la figura e il messaggio del Maestro, affinché si tramandasse di generazione in generazione ad eterna memoria.
Con la Risurrezione, trionfa il “Vangelo di Gesù” e viene decretata la sconfitta definitiva del maligno e della sua opera malvagia nel mondo.
Con il Vangelo, Dio compie un radicale cambiamento nella coscienza dell’uomo, proiettando la via dell’amore nel futuro dell’umanità.

I primi cristiani, fin dal giorno della risurrezione, considerarono la vicenda terrena di Gesù come l’intervento definitivo di Dio nella storia a compimento delle promesse messianiche fatte da Dio nel Vecchio Testamento. Essi ritennero che l’Antica Alleanza, instaurata inizialmente da Dio con Mosè sul monte Sinai, ora era superata da una Nuova Alleanza che si identificava con l’opera di Gesù.

Nei Vangeli di Matteo, Marco, Luca e Giovanni sono narrati episodi della vita di
Gesù, ma soprattutto vi sono contenuti i capisaldi della fede cristiana.

I Vangeli costituiscono nell’insieme testimonianze di storia e di fede che si radicano sullo sfondo culturale e teologico dell’Antico Testamento.Attraverso di essi possiamo cogliere la figura storica di Gesù, la sua identità e il suo insegnamento.

Nella formazione dei Vangeli concorrono tre momenti fondamentali:
1°) Gesù con la sua “Parola” viva attestata dagli evangelisti;
2°) La predicazione orale della Chiesa primitiva iniziata dagli Apostoli per e-splicito mandato di Gesù;
3°) La redazione finale dei Vangeli, preceduta da scritti parziali o da brevi unità letterarie.
 
 
Articolo letto 1394 volte --- Stampa la pagina

Giudica il testo: Interessante facile nella lettura comprensibile non di facile lettura inadeguato privo di interesse

| VOLUME 2 |