Italian Version English Version
SCOPRIRE LA CONOSCENZA DI DIO CON UN LINGUAGGIO SEMPLICE
 



II° PARTE

IL COMPIMENTO DELLA STORIA DELLA SALVEZZA


 
 
 
II.4.1 Premessa
 
Il Nuovo Testamento contiene le disposizioni della Nuova Alleanza che regolano i rapporti tra Dio e il suo popolo durante l’ultima fase nella Storia della Salvezza. Si presenta come una raccolta di ventisette libri scritti in lingua greca (i 4 vangeli, gli atti degli Apostoli, 21 lettere, e l’apocalisse) che nel corso dei secoli hanno subito numerose copiature e ricopiature per mano di amanuensi, alcuni dei quali pur animati da buone intenzioni hanno ritenuto di apportare varianti in alcuni passi, determinando talvolta errori ed imprecisioni teologiche. Questi scritti sono stati ritenuti “sacri e canonici”, cioè ispirati da Dio fin dal II° secolo d.C., più o meno a cominciare dalla morte dell’ultimo apostolo. Obiettivo della ‘critica testuale’ è stato quello di ricostruire il testo originale, cercando di interpretare quale tipo d’intervento sia stato operato dal copista e quali ne furono le motivazioni. Oggi il testo del Nuovo Testamento può considerarsi ben definito, ed è riconosciuto come un libro “normativo” per la vita e la fede della Chiesa. Soltanto la scoperta di nuovi documenti potrebbe rimetterlo seriamente in discussione.
 
 
Articolo letto 1256 volte --- Stampa la pagina

Giudica il testo: Interessante facile nella lettura comprensibile non di facile lettura inadeguato privo di interesse

| VOLUME 2 |