Italian Version English Version
SCOPRIRE LA CONOSCENZA DI DIO CON UN LINGUAGGIO SEMPLICE
 



III° PARTE

IN CONTEMPLAZIONE DEL MISTERO

 
 
 
 
 
II.1.12 Cristologia del “Quarto Vangelo”
 
Il Vangelo di Giovanni, più che titoli, annovera una serie di simbologie cristologiche per presentare “Gesù, il Cristo parola di Dio fatta carne”, come la via che conduce al Padre. Gesù è presentato come “l’agnello di Dio”, “la fonte di acqua viva”, “il pane vivo disceso dal cielo”, “la luce del mondo”, “la vite vera”. Queste figure cristologiche raggiungono il loro vertice e il loro massimo significato teologico nella formula di autorivelazione divina: “Io sono”. Di fronte ai Giudei che gli chiedono di dire apertamente se è il Cristo, Gesù afferma: “Io e il Padre siamo una cosa sola”; “Il Padre è in me, e io nel Padre; “Chi ha visto me, ha visto il Padre”.
 
 
Articolo letto 1229 volte --- Stampa la pagina

Giudica il testo: Interessante facile nella lettura comprensibile non di facile lettura inadeguato privo di interesse

| VOLUME 2 |