Italian Version English Version
SCOPRIRE LA CONOSCENZA DI DIO CON UN LINGUAGGIO SEMPLICE
 



V° PARTE

I PRIMI EVANGELIZZATORI

 
 
 
 
V.1.4 La “nuova evangelizzazione” nell’epoca post-moderna
Le parrocchie e le comunità ecclesiali, consapevoli che sono finiti i tempi della cri-stianità in cui tutto era accolto per tradizione, sono alla ricerca di nuovi progetti ca-techistici e di formazione biblica volti al “come evangelizzare oggi”. Il rapido cambia-mento culturale a cui è andata incontro la nostra società in quest’ultimo decennio, tenuto conto anche dei fenomeni sociali emergenti come la globalizzazione, la secolarizzazione e la multimedialità, impongono attenzione e responsabilità nell’impegno pastorale dell’annuncio e della testimonianza del vangelo.
Il vescovo di Noto, S.E. Antonio Staglianò, nella sua lettera ai presbiteri (Giugno 2009), elenca i rischi ai quali possono andare incontro le comunità parrocchiali nella guida all’orientamento pastorale:
1°) Rischio della “irreligione”, intesa come religione svuotata dai suoi veri contenuti con il pretesto di difendere le proprie tradizioni, dove per tradizione non si intende “di fatto” ciò che intende la chiesa;
2°) Rischio delle pratiche del “devozionismo”, attraverso le quali si pensa di rendere culto a Dio e in realtà si adora se stessi e la propria fantasia religiosa;
3°) Rischio dell’ “intellettualismo” che insidia la nostra fede: una condizione esisten-ziale che etichetta la discrasia tra la conoscenza della verità di fede e dei principi morali con la mancata applicazione nella vita personale.
S.E. Antonio Staglianò individua nella parrocchia l’esempio tangibile e credibile di comunione tra gli uomini nel segno dell’Unità Pastorale. Auspica che la “parrocchia” possa assurgere al ruolo di “impegno culturale” come dimensione dell’iniziativa pastorale, ed assumere un “volto missionario” per raggiungere l’uomo nel suo vissuto quotidiano, portando l’annuncio sanante del Vangelo in mezzo alle contraddizioni e ai drammi che contraddistinguono spesso il convivere sociale.
 
 
Articolo letto 1011 volte --- Stampa la pagina

Giudica il testo: Interessante facile nella lettura comprensibile non di facile lettura inadeguato privo di interesse

| VOLUME 2 |